Lo street workout, come suggerisce la parola, è un allenamento fatto in strada. Le sue radici sono da ricercare nella grande mela, più precisamente nel quartiere di Brooklyn. Questa disciplina è poi caduta in disuso a causa dell’avvento delle palestre e dei centri fitness.

Tuttavia i risultati che si possono ottenere in una sala attrezzi non hanno niente da invidiare a quelli ottenuti durante questi street workout. In questa pratica viene usata la strada come fosse una palestra e con il fine di allenarsi ogni attrezzo che offre il contesto urbano, una sbarra,una panchina o un palo può essere meglio di un bilanciere.

I punti forti che hanno contribuito alla diffusione di questa disciplina sono: la possibilità di allenarsi all’aria aperta, il costo gratuito dell’allenamento e gli incredibili risultati.
A differenza delle pratiche in cui c’è un fine da raggiungere, o un numero di push-ups da fare, in questo tipo allenamento siamo noi a decidere per quanto tempo tenere una posizione o per quante volte provare e riprovare a eseguirla.
Nessun sovraccarico, nessun attrezzo, solo il nostro corpo e fidatevi che basta.
Recentemente questa disciplina è approdata anche nella nostra penisola. A passi lenti, poiché i nostri parchi rispetto a quelli del nord europa o dell’America hanno meno strutture adeguate a coltivare lo street workout.

Ma non serve per forza un parco, bastano una sbarra, il proprio fisico e una buona dose di inventiva. Come è successo a me, mentre passeggiavo per Montmartre e non ho saputo resistere. Ho mprovvisato il mio primo street workout che troverete online sulla mia pagina YouTube: Beatrice Mazza .

L’allenamento era composto dai seguenti esercizi svolti sul corrimano di una scalinata:

  • SINGLE LEG ABS
  • REVERS CRUNCH
  • PLANK PUSH UPS + KNEE TO OUTSIDE ELBOW PLANK
  • MONKEY WALKING
  • LOW ROW

Lasciatevi ispirare da ciò che la città vi offre e concedetevi un allenamento diverso.

Core Training with Total Balance
Trail Running: correre nella natura