Yoga for runners: dynamic warm up

Il riscaldamento è una parte integrante dell’allenamento. È importante preparare il corpo all’allenamento con un adeguato warm up. A seconda dell’attività e dell’intensità dell’allenamento che si andrà a svolgere, è fondamentale differenziare questa prima parte dell’allenamento.

Perché è importante il riscaldamento

  • aumentare la temperatura corporea;
  • maggior ossigenazione dei muscoli;
  • preparare il cuore allo sforzo;
  • incremento dell’efficienza meccanica;
  • miglioramento dell’elasticità;
  • risposta delle capacità di coordinazione e reazione.

È importante quindi che la fase di riscaldamento sia attiva e che si riducano i momenti di stasi. Sempre più ricerche scientifiche sono d’accordo nell’eliminare durante il warm up, i classici esercizi di stretching statici. Questi vengono infatti svolti alla fine dell’allenamento, quando ormai lo sforzo più o meno intenso è stato svolto. (scopri di più)

Come riscaldarsi?

Il riscaldamento varia a seconda dell’attività che si andrà a svolgere in seguito nella parte centrale dell’allenamento. Quindi, a seconda dello sport che si pratica, del periodo dell’anno e delle condizioni fisiche il riscaldamento potrà subire delle variazioni. È fondamentale che i runners eseguano un accurato warm up, per poter preparare muscoli e cartilagini alle contrazioni repentine, scaldare e allungare i tendini che dovranno sostenere l’attività.

Cosa non deve mancare nel riscaldamento:

  • corsa ritmo blando;
  • esercizi dinamici di allungamento;
  • core training;
  • esercizi propriocettivi (tavolette, scalzi, cambio di superficie ecc).

Soprattutto se si ha poco tempo, svolgere delle routine può aiutare a rendere dei semplici esercizi un’abitudine. Una corretta fase di riscaldamento aiuta a ridurre il rischio di infortuni e a migliorare la qualità della performance.

Outfit: Under Armour 

Video Editor: Jacopo Mazza

Strumenti di ripresa: Dji Phantom Drone